Notizie

SE SON LIBRI FIORIRANNO / GIOVANI CHE COLTIVANO LETTURE



TRIESTE, MERCOLEDÌ 18 MAGGIO DALLE 9.00 ALLE 13.00
GIARDINO S. MICHELE E POLO DI AGGREGAZIONE GIOVANILE TOTI
Leggere in ogni luogo, leggere per il piacere di condividere, leggere per mettere in
contatto, questi i motti di Se son libri fioriranno/Giovani che coltivano letture, la
lunga mattinata d’incontro sulla lettura che l’Istituto Comprensivo Ai Campi Elisi,
nell’abito del progetto “Giovani Lettori”, in collaborazione con le associazioni Damatrà
e Andandes, Biblioteche diffuse del Comune di Trieste e la Biblioteca Quarantotti
Gambini, propone mercoledì 18 maggio agli studenti, agli insegnanti e alle famiglie che
partecipano all’evento. Dalle 9.00 alle 13.00 il Giardino San Michele e il Polo di
Aggregazione Giovanile Toti si trasformeranno in una grande biblioteca all’aperto,
vivente e dinamica, interamente gestita da ragazzi che offriranno ai loro coetanei una
moltitudine di attività intorno ai libri e alla lettura.
Otto le postazioni interattive nel Giardino San Michele, dove la manifestazione è
ospitata dall’Associazione Andandes – che già da 17 anni si occupa di rendere il
giardino accogliente luogo d’incontro per la cittadinanza e fulcro di manifestazioni
culturali – e una presso il PAG Toti, affiancate da mostre e installazioni.
Ad accogliere i ragazzi ci saranno, all’ingresso del Giardino Storico San Michele, la
postazione informativa delle Biblioteche Diffuse – un progetto del Comune di Trieste
che mette in rete le biblioteche di scuole, associazioni, esercizi commerciali – e quella
della Biblioteca Quarantotti Gambini, il cui Servizio Ragazzi è da anni impegnato
nella diffusione della lettura tra i giovanissimi, anche attraverso Nati Per Leggere.
Il gruppo Giovani Lettori dell’Istituto Campi Elisi cura tre attività: Un libro in tre
minuti , un passaparola sui libri preferiti da consigliarsi tra coetanei secondo la formula
“lo consiglio a chi / lo consiglio perché”; Poeti scatenati , un vero e proprio ring dove
affrontarsi a colpi di poesie (poesie per litigare e per fare la pace, poesie per re-inventare
storie già note o… degustare patatine fritte); ancora in tema poetico, l’attività A caccia di
poesie, un lavoro di found poetry (o blackout poetry) a partire da libri di scarto che prendono
nuova vita quando, selezionando solo poche parole, emergono frasi poetiche inaspettate
e tutto il resto viene “cancellato” da disegni e decorazioni. Alcuni lavori di found poetry
saranno appesi in mostra sull’”Albero poetico” davanti alla cucina del Giardino San
Michele, mentre quelli prodotti durante l’attività di laboratorio con le classi verranno poi
esposti sui vetri della cucina e resteranno in mostra nelle giornate successive.
L’I. C. Divisione Julia propone l’attività Biblioteche che passione! Sulla base dei
lavori svolti per l’inaugurazione della nuovissima Biblioteca DJ, si parlerà dell’importanza
delle biblioteche e dei libri e si potranno ammirare i materiali prodotti dagli alunni; gli
alunni della Julia cureranno anche un’attività dal titolo #ioleggoperché
#nonleggoperché che coinvolgerà il pubblico nella creazione di un festone di
cartoncini colorati con le proprie motivazioni alla lettura (o alla non lettura).
L’ITS Deledda-Fabiani presenta In pratica… Leggere, con laboratori a partire da
libri: ci sarà un laboratorio di filosofia per bambini, alcuni esperimenti di fotografia,
un’esperienza tra libri e musica e, per allenare le menti, un piccolo laboratorio di logica e
paradossi. Dallo stesso Istituto provengono anche i fotografi ufficiali della
manifestazione, allievi del corso di fotografia proposto in orario extra-curricolare, le cui
foto verranno successivamente esposte nella sede della manifestazione. Anche la grafica
per la segnaletica della manifestazione sarà a cura dell’ITS Deledda-Fabiani.
A cura di Damatrà, con i ragazzi dell’ Istituto Volta e dell’Istituto Comprensivo
Dante, La biblioteca dei libri viventi, una vera biblioteca, con i bibliotecari e un
catalogo di titoli da cui scegliere, con la differenza che per leggere non bisognerà
sfogliare le pagine, ma ascoltare, perché i libri saranno persone in carne e ossa a
disposizione dei lettori per raccontarsi. I ‘libri viventi’ potranno essere presi in prestito,
volendo si potranno far loro delle domande, ma sarà vietato danneggiarli o sporcarli,
bisognerà invece trattarli con riguardo e restituirli dopo 30 minuti, per lasciare il posto a
nuovi lettori e magari scegliere un altro libro dal catalogo. Questo il regolamento della
biblioteca dei libri viventi, un progetto appassionato e appassionante per vivere i libri in
modo diverso, costruttivo e divertente.
L’attività a cura dell’Istituto Roli, dal titolo I migliori libri della nostra vita, si
svolgerà invece al Polo di Aggregazione Giovanile Toti, con momenti di
drammatizzazione, canto e ballo, nei quali i libri verranno collegati anche a musical e
film.
L’evento, che si colloca nell’ambito della più ampia manifestazione del maggio dei libri,
promossa dal Centro Per il Libro e la Lettura, parte dalla volontà di mettere in contatto
le diverse realtà che si occupano della lettura per la fascia d’età 6-18 anni: le scuole, le
biblioteche comunali e le biblioteche diffuse, le associazioni culturali, per confrontarsi e
raccogliere idee anche in vista di nuovi progetti per il prossimo anno scolastico. Il tutto è
coordinato dal gruppo Giovani Lettori (www.giovanilettoriblog.wordpress.com), un
progetto nato nel 2015 presso l’Istituto Campi Elisi e mosso dalla convinzione che i
ragazzi lettori siano i maggiori promotori della letteratura per ragazzi e che occorra dare
loro voce e spazio per fomentare la lettura tra gli altri giovani. Per questo lo spirito
dell’iniziativa prevede che ogni attività sia presentata esclusivamente dai ragazzi e rivolta
ai loro coetanei.
Le attività sono rivolte alle scuole previa iscrizione all’indirizzo
giovani.lettori@gmail.com . Molte sono già le classi coinvolte, che seguiranno le attività
secondo un programma personalizzato in un percorso che si snoderà tra le diverse
postazioni all’ombra dei glicini e degli splendidi alberi che arricchiscono il giardino.
In caso di pioggia, la manifestazione si terrà presso l’Istituto Comprensivo
Campi Elisi.
Manifesto [pdf]