Avvisi

Centro Civico di San Giacomo in Biblioteca Quarantotti Gambini

Da martedì 24 settembre chi ha bisogno di rinnovare un documento al Centro Civico di San Giacomo – Barriera Vecchia, durante l’attesa del suo turno, potrà consultare i quotidiani, prendere in prestito libri, CD, DVD, far conoscere ai bambini la Sezione Ragazzi della Biblioteca Quarantotti Gambini.

Infatti l’Amministrazione Comunale ha scelto di spostare il Centro Civico in biblioteca per agevolare gli utenti durante gli eventuali  tempi di attesa e per promuovere la conoscenza dei servizi che le biblioteche comunali offrono.
Un’altra positiva conseguenza di questo spostamento sarà l’aumento dell’orario di apertura della biblioteca che, a partire  dal 24 settembre, seguirà il seguente orario: dal lunedì al mercoledì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19, il giovedì dalle 9 alle 19 e il venerdì e sabato dalle 9 alle 13. Il centro civico osserverà invece il seguente orario dal lunedì al venerdì 9 – 12.30 e il lunedì e mercoledì  anche 15 -17
Per presentare queste novità, venerdì 20 settembre in biblioteca si farà festa.
Introdotta dal vicesindaco Fabiana Martini, la presentazione  verrà celebrata con uno spettacolo e un brindisi inaugurale aperti alla cittadinanza.
Il monologo musicante ‘Allacciate le cinture di insicurezza‘ di e con Lucia Cosmetico, accompagnata da Carlo Moser alla fisarmonica, offrirà un viaggio bizzarro su un treno che non arriva mai a destinazione. Un treno estenuante, come molti di quelli che prendiamo alla stazione o nella vita: sai da dove parti ma non sai mai quando, né dove arrivi. Non è sempre un male. Troppe sicurezze nuocciono alla salute dell’essere umano. Lungo il percorso, infatti, c’è spazio per vagare con la mente e le riflessioni a voce alta. Il monologo, pensato nello stile della stand-up comedy, è continuamente sostenuto, esaltato, commentato o interrotto dalla musica.
Lo spettacolo rientra nella rassegna, proposta su scala nazionale dall’associazione L’arte del vivere con lentezza’, ‘Leggevamo 4 libri al bar’: letture ad alta e bassa voce in giro per l’Italia, nei luoghi più diversi, dalle biblioteche ai bar, agli atri delle stazioni.
Lucia Cosmetico, giornalista professionista, vive fra Trieste e Roma. Ha collaborato con Radio2 come autrice e conduttrice di programmi tra cui Carpa Diem, Vorrei vivere così, Sei in condotta. Per Caterpillar ha fatto un Giro d’Italia a metano per la campagna M’illumino di meno; il reportage tragicomico di quell’esperienza ha figurato nella Lista d’onore al premio dei diari di Pieve Santo Stefano 2010. È coautrice di “Triestini. No se pol” (Sonda, 2000) una guida xenofoba sui Triestini a quattro mani, aggiornata quest’anno. Per Emi ha dato alle stampe nel 2012 un Elogio dell’insicurezza. Dal 2005 tiene un vivace blog di quotidianità surreale www.lecosmeticomiche.blogspot.com.
Carlo Moser (triestino – classe ’51), dopo cinquant’anni di attività, ha alle spalle qualche disco di musica popolare, frutto dei suoi studi di Etnomusicologia all’Università di Roma, ma soprattutto della frequentazione delle più vecchie osterie di Trieste. Al caso, invece, è legato l’inizio della sua attività di pianista di cinema muto. Ha sonorizzato (dal vivo e in giro per il mondo) più di un migliaio di film e per due di questi (Cyrano di Bergerac di A. Genina e Wenn Vier Dasselbe tun di Lubitsch) ha composto la partitura orchestrale. Una decina sono le colonne sonore per documentari di vario genere, in TV e in DVD, mentre per il teatro ha composto le musiche di un’ottantina di spettacoli. In alcuni di questi, pochi per fortuna (del pubblico), è stato anche attore.
[ scarica la locandina ]