Notizie

Amici Amici in biblioteca

Servizio Biblioteche Civiche con il Goethe-Institut Triest

16 Aprile  – 31 Maggio 2014     Prorogata al 21 giugno
Lu/ma/me/ve ore 9-13 e 15-19
giovedì ore 9-19 e sabato ore 9-13

Biblioteca Comunale Quarantotti Gambini
Via delle Lodole, 7A
Ingresso libero
Informazioni: Tel.: +39 040 635763

Il copyright delle immagini presenti nella presentazione e nelle note è di Helme Heine

Inaugurazione: Martedì, 15/4/2013 alle ore 17
Presenzia Antonella Grim, assessore all’Educazione, Scuola e Università e Ricerca.
Introduce Loredana Czerwinsky Domenis (Università di Trieste).
 
Inaugura martedì, 15 aprile alle 17, alla presenza di Antonella Grim, assessore all’Educazione, Scuola e Università e Ricerca, la mostra Amici Amici in Biblioteca, una raccolta di libri ed illustrazioni del famoso autore per bambini Helme Heine. Per i bimbi tedeschi, e non solo, alcuni personaggi come Franz von Hahn (il gallo Pieretto Galletto), Johnny Mauser (il topo Beppe Rosicchia) e der dicke Waldemar (il maialino Tonio) sono i compagni di viaggio di tutta la prima infanzia. Perché la fama degli animaletti nati dalla fortunata penna di Heine, può senz’altro dirsi pari a quella di altri personaggi, come la Pimpa di Altan, in Italia.
I libri di Heine, in mostra alla Biblioteca Comunale Quarantotti Gambini dal 16 aprile al 31 maggio, sono stati tradotti in ben 35 lingue facendo raggiungere al suo autore fama internazionale. Del resto le simpatiche storie di Amici Amici, Ciccio Porcello domani si sposa e Cortechiara, narrano di temi universali quali l’amicizia, la convivenza e il rispetto reciproco. “Già nel mio primo libro Amici Amici – racconta l’illustratore tedesco -non volevo realizzare una storia d’azione, in cui i protagonisti si scapicollano in inseguimenti, bensì desideravo filosofeggiare sull’amicizia.”
Sulla scelta di raccontare storie tramite gli animali, Heine dice :”Il simbolismo degli animali è molto simile in tutto il mondo. L’ape è operosa, la volpe è astuta e birbante, il serpente è ipocrita, la rana una trasformista, con un passato di girino. Chi riesce a trasformarsi così, potrebbe addirittura mutare in un principe. Dato che i lettori dei libri illustrati quasi sempre non sanno ancora leggere – e io uso pochissimo testo per caratterizzare i personaggi – sfrutto tale simbolismo”.
I piccoli visitatori della mostra potranno conoscere i simpatici animaletti di Amici Amici tramite illustrazioni, libri e poster, e ascoltare le loro storie durante gli incontri “Nati per leggere”.
Nato il 4 aprile 1941 a Berlino, Helme Heine ha studiato arte e scienze economiche prima di trasferirsi nel 1966 a Johannesburg, in Sudafrica. Qui egli ha fondato il cabaret politico-letterario “Sauerkraut” ed è stato anche attivo, tra l’altro, come scenografo, attore e regista.
A metà degli anni Settanta ha fatto ritorno in Germania e nel 1967 ha pubblicato il suo primo libro per bambini dal titolo in italiano Elefante + Elefante, da cui ha avuto inizio la sua carriera internazionale.
Dal 1991 vive in Nuova Zelanda.
I suoi lavori hanno ottenuto molti riconoscimenti e premi, tra gli altri: I più bei libri tedeschi della Fondazione Buchkunst, il Premio europeo di letteratura giovanile, il Grande premio dell’Accademia tedesca per la letteratura per bambini e ragazzi e Premio Grafico.
Maggiori info sull’artista: www.helmeheine.de/de
In collaborazione con il Goethe-Institut Nancy.
Contatto
Goethe-Institut Triest
Centro Culturale Tedesco
Via Beccaria, 6
34133 Trieste, Italia
Tel. +39 040 635763
Fax +39 040 366309
info@triest.goethe.org
www.goethe.de/trieste